mercoledì 18 gennaio 2012

Recensione: E finamente ti dirò addio

RUBRICA: RECENSIONI
E  FINALMENTE TI DIRò ADDIO 
 
Trama: 

Samantha Kingston ha tutto quello che un’adolescente potrebbe desiderare: un ragazzo affascinante, tre amiche fantastiche, un’incredibile popolarità. Quel Venerdì 12 Febbraio si preannuncia dunque come un altro giorno perfetto nella sua meravigliosa vita.
Non sarà così. Quella sera Sam morirà.
Tornando con le sue amiche in macchina da una festa, infatti, avrà un incidente.
La mattina seguente, però, la ragazza si risveglia misteriosamente nel suo letto, guarda il calendario e rimane sconvolta: è ancora il 12 Febbraio.
Sospesa fra la vita e la morte, Sam continua a rivivere quella sua ultima giornata. Ogni volta si comporterà in modo diverso, cercando disperatamente di evitare l’incidente che la porterà alla morte. Ma riuscirà a uscire da quell’incubo solo quando capirà che non è per salvare se stessa che continua a tornare…

 
L’autore:

Lauren Oliver, laureata in letteratura americana, ha lavorato per diversi anni come editor di libri young-adult, finchè ha deciso di dedicarsi alla scrittura. Abita a Brooklyn e ama leggere, cucinare, comprare scarpe col tacco e ballare fino a tardi. “E finalmente ti dirò addio” è il suo primo romanzo. 









Recensione:

Devo dire che mi ha un po’ deluso, non so, forse mi aspettavo uno stile diverso. 

Quello che più ho odiato è il linguaggio da teeneger che secondo me è esagerato, inoltre i personaggi trasmettano molta antipatia,(le persone che per una vita ho cercato di evitare!).
Anche la protagonista non è meno antipatica, viziata e superficiale delle sue amiche.
La lettura è forse più adatta ad un pubblico più giovane, che vive l’esperienza della scuola ,ecc
Il tema non è certo originale, se non si ha letto niente del genere ci sono parecchi film che ne trattano.
Mi sono accorta che sto scrivendo solo cose negative, in realtà verso la fine il libro prende una piega diversa, lei rivive il giorno della sua morte in maniera sempre diversa, cercando di capire cosa è davvero importante e qual è la chiave di quello che gli sta accadendo.
La protagonista migliora caratterialmente passo a passo, da superficiale com’era capisce che sottomettere e umiliare le altre persone è sbagliato, che tutti nascondono dei segreti e non siamo poi così diversi .
La fine è riuscita pure a commuovermi, il personaggioc he mi è piaciuto di più è Kent, un ragazzo molto dolce, premuroso e inammorato della protagonista fin da sempre. Un personaggio all’antica e originale nel suo stile.


Consigliato ad un pubblico giovane !
Voi l’avete già letto? Che cosa ne pensate?

Votazione libro: Carino

1 commento:

  1. Anche a me all'inizio non era piaciuto per niente verso la fine non l'ho trovato tanto malvagio io l'ho letto perchè lo vinsi altrimenti non penso lo avrei acquistato e di sicuro non lo rileggerò una seconda volta...

    RispondiElimina