martedì 10 gennaio 2012

 RUBRICA: SERIE TV E FILM
 ONCE   UPON  A TIME

Tra le molte serie tv che sto seguendo c’è “Once upon a time”.
È una serie televisiva statunitense di genere fantasy, liberamente ispirata ai racconti classici delle fiabe impostati al giorno d’oggi.
In Italia il primo episodio della serie è stato trasmesso a Natale su Fox e la serie continuerà fra poco.



Trama:
Storybrooke,nel Maine, è una città in cui i personaggi delle fiabe vivono come persone normali e sembrano no ricordare la loro vera identità. Solo Henry, un ragazzino di dieci anni e figlio del sidaco, sa tutta la verità e cerca constantemente di risvegliare i loro ricordi.
Per riuscirci andrà a trovare Emma Swan, la sua madre naturale, convincendola a riportarlo a Storybrooke e in seguito di rimanere. Henry è sicuro che lei sia l’unica chepuò spezzare la maledizione chela regina cattiva di Biancaneve lanciò 28 anni prima su tutto il regno delle fiabe, facendoli precipitare nel mondo reale e togliedo a tutti loro il lieto fine.
Emma accetta perché vede che tra Henry e la madrea dottiva, Regina, non c’è un bel rapporto. Regina però nonè d’accordo con la sua permanenza e le studierà tutte per constringerla a ripartire. 
 

Considerazioni:
Io guardo questa serie  in madrelingua con i sottotitoli in italiano perché preferisco. Ora si è alla puntata 8.
È una serie televisiva che prende molto, all’inizio pensavo fosse un po’ infantile ma dopo mi ha davvero trascinato.
La protagonista, Emma Swan, è imterpretata dall’attrice che impersonava “Cameron” in Dottor House.
Di questa serie tv mi piace soprattutto l’atmosfera della cittadina e di ogni personaggio. La voce che preferisco è quella di “Tremotino” , un personaggio molto ambiguo.
Consiglio questa serie a chi ama le fiabe!

Nessun commento:

Posta un commento