lunedì 27 febbraio 2012

I libri che consiglio: La figlia della luna


RUBRICA: I LIBRI CHE CONSIGLIO:
LA FIGLIA  DELLA LUNA

Ecco tornata la rubrica “I libri che consiglio”, oggi vi voglio parlare di un libro che  ho mato e che amo molto .

TRAMA

Quattordici anni, genitori separati, un fratellino a cui badare: Laura sembra una ragazza come tante, eppure ha qualcosa di speciale, un sesto senso che le permette di “sentire” l’avvicinarsi di una disgrazia o di un avvenimento insolito. Questo potere ancora incerto e grezzo le sarà di grande aiuto quando suo fratello Jacko rischierà la vita per colpa di una strana malattia, provocata da qualcosa (o da qualcuno?) che non è di questa terra… Ed è per salvare Jacko che Laura, aiutata da nuovi e potenti amici, sarà costretta a sviluppare e affinare le proprie capacità, fino a diventare… 









L’autore:

MARGARET MAHY è nata nel 1936 in Nuova Zelanda e fino al 1980 ha lavorato come bibliotecaria. Vive a Governor’s Bay e ha due figli. Ha pubblicato il suo primo libro nel 1969 ed è considerata la più importante autrice per ragazzi nel suo paese. Celebre in tutto il mondo, ha ricevuto innumerevoli premi, tra i quali la Carnegie Medal, la Newbery Medal e il Boston Globe.





Considerazioni:

Le mie considerazioni saranno molto brevi, ho letto e riletto questi libri alcuni anni fa e ancora oggi ne sono molto legata.
È un libricino di 213 pagine, indirizzato a ragzzi dai tredici anni, ma io lo consiglio ad ogni età, è veramente bello, un piccolo gioiello.
La storia è davvero affascinante e l’atmosfera particolare (un po’ “nera”), i personaggi molto belli e lo stile dell’autrice è davvero particolare, non sembra affatto infantile.
Sorry è forse il personaggio maschile che preferisco tra i vari libri, molto affascinante e complesso.
È sicuramente un libro da leggere, che leggi e rileggi e ti entra nel cuore!

4 commenti:

  1. Che fortuna! Ho comprato questo libro qualche tempo fa in una libreri dell'usato.. è in uno stato pietoso, ma qualcosa mi diceva che ne valeva la pena.. sono felice di sapere che è così ^^

    RispondiElimina
  2. spero che ti piaccia! quando lo leggerai mi saprai dire ..

    RispondiElimina
  3. Mi piacerebbe moltissimo rileggerlo... L'ho letto moltissimi anni fa e ha lasciato un segno indelebile dentro di me... Non dimenticherò mai la sensazione di angoscia e oscurità che mi aveva colto durante la lettura del libro e quell'inquietante inizio che mi ha lasciato l'odore di menta rancida nelle narici... Sicuramente un libro originale e unico nel genere

    RispondiElimina