giovedì 26 luglio 2012

Recensione: L'estate dei fantasmi


RUBRICA: RECENSIONI
L’ESTATE   DEI  FANTASMI

 
Trama:

Benvenuti a Ondine, soporifero paesino della Louisiana in cui non succede mai niente. L’unico fatto degno di cronaca risale a molti anni fa, quando un ragazzo scomparve misteriosamente. C’è chi dice che sia affogato nel lago, chi sostiene che sia scappato lontano. Questo posto dimenticato, popolato da ragazzini indolenti, vecchi benpensanti e manovali non offre molti diversivi per Iris e Colette. Le due amiche inseparabili si preparano a passare l’afosa estate dei loro quattordici anni fra noia e sogni di fuga dalla monotonia.
Ma quella caldissima estate, inaspettatamente, si rivela per loro piena di segreti, misteri e scoperte, tra l’emozione di esperienze normali, come il primo amore, e paranormali, poiché a Ondine il posto più vivo sembra essere il cimitero.
“L’estate dei fantasmi” è un romanzo di alta tensione, straordinariamente coinvolgente, che trascina il lettore nelle misteriose paludi della Louisiana dove, sepolta da troppo tempo, si nasconde una terribile verità.

 
L’autore:

 Saundra Mitchell  , scrittrice pluripremiata e appassionata di storie del mistero, vive a Indianapolis con la sua famiglia. “L’estate dei fantasmi” è arrivato fra i finalisti del premio Edgar per i libri YA.




 
Recensione:

ho voluto leggere questo libro d’estate per immergermi a pieno nell’atmosfera della storia (che come da titolo si svolge in una calda e afosa estate).

“L’estate dei fantasmi” è stata una lettura piacevole, talvolta inquietante e macabra .

Narra l’estate delle quattordicenni Iris e Colette, giovani amiche che per passare il tempo si inventano storie del mistero, giocano a fare le streghe con poteri, ma a giocare con il fuoco ci si può bruciare.
Infatti, giocando nel cimitero Iris sente una voce che le dice “Che cosa fai, Iris?”, è un ragazzo che solo lei vede.
Da qui una serie di inquietanti avvenimenti, visioni, quel ragazzo (che solo lei può vedere e sentire) la sta perseguitando.
Che cosa vuole? Chi è?
Il passato che sembrava sepolto risale alla luce, Iris insieme alla sua amica Colette e a Ben (un ragazzo della cittadina) dovranno scoprire che cosa è accaduto davvero a Elijah Landry, il ragazzo scomparso diversi anni fa.
In questa estate Iris e Colette matureranno molto,è il passaggio fra essere bambine e crescere. 

“L’estate dei fantasmi” è un bel libro, quasi di formazione, lo consiglio a tutti, è una lettura veloce e con questo caldo che cosa c’è di meglio di leggere un libro?

Voi l’avete letto? Se sì, vi è piaciuto?
Se no, lo leggereste?
So di non aver scritto molto di recente ma ho avuto molti problemi ultimamente, non ho avuto internet per un po’ e ho cambiato casa frettolosamente (e non è stata una cosa programmata!).
Un’ultima cosa : Se qualcuno effettivamente mi legge mi farebbe molto piacere trovare commenti o solamente fare due chiacchere. È un po’ deprimente che scriva solo io!

Votazione libro: Carino



3 commenti:

  1. Io l'ho letto (e ci ho fatto anche la recensione) e devo dire che bè non mi è piaciuto molto, l'ho trovato un pò sciapo, è stata una lettura veloce e senza pretese però un pò noisetta... ^_^

    RispondiElimina
  2. grazie mille di aver scritto!
    io devo dire che è stata una lettura troppo breve e veloce per essere noiosa.

    RispondiElimina